Altri avvisi dal Bollettino Parrocchiale

 

 

Quaresima: ultimo periodo di preparazione alla celebrazione dei sacramenti dell’iniziazione cristiana
In questo prossimo periodo, ci sono passi molto importanti ancora da compiere per i ragazzi del V° anno dell’iniziazione cristiana che celebreranno i sacramenti nella prossime domeniche di Pasqua:

24 e 31 marzo e 7 aprile alle messe della comunità (10.00 Monterosso e Tramonte, 11.15 Monteortone) preghiere di intercessione per i ragazzi.
7 aprile ore 15.30 a Monteortone, celebrazione sacramento della Riconciliazione in preparazione alla Pasqua.
14 aprile: festa delle Palme con il Vescovo Claudio a Padova. Ci vediamo alle 14.15 al parcheggio della Guizza del Tram per andare insieme in centro.
19 aprile: ore 15.00 a Tramonte Via crucis.
20 aprile: partecipazione alla Veglia Pasquale ciascuno nella propria comunità.

VIA CRUCIS
VIA CRUCIS a MONTEORTONE: ogni Venerdì ore 15.30 – Venerdì Santo ore 15.00
VIA CRUCIS VICARIALE a Turri: Venerdì 5 aprile ore 21.00
VIA CRUCIS UNITA’ PASTORALE sul Colle di S. Daniele Venerdì 12 aprile ore 20.45.

Catechesi tradizionale
Lunedì: classi medie a Monteortone:
ore 18.45: 2a media;
ore 19.30: 1a e 3a media.

CAMPO ESTIVO GIOVANISSIMI AD ASSISI
Mercoledi’ 27 marzo 2019 alle ore 19.15 presso la Sala Dianin sono invitati animatori e operatori Pastorali interessati per accordarci per il CAMPO ESTIVO IN ASSISI programmato per la prossima estate.
E’ raccomandata una fattiva presenza. Dall’esperienza formativa e di amicizia dovrà rafforzarsi il gruppo GIOVANISSIMI dell’U.P.

Confessioni:
Sabato 06/04 ore 14.45 a Monterosso.
Lunedì 08/04 ore 18.45 a Monteortone.

Gruppo Età d’oro
A MONTEORTONE: Continuano gli incontri per gli ADULTI ETA’ D’ORO nella casa del Pellegrino, Sala del caminetto, ogni mercoledì alle ore 15.00.

Domenica 7 aprile il gruppo organizza il consueto pranzo, per poi scambiarsi gli auguri pasquali.
Per prenotazioni contattare le animatrici Paola 345 879 9349 o Roberta 338 3779328, entro mercoledì 3 aprile.

Durante le attività organizzate dal gruppo sono stati raccolti 1000 Euro. Negli anni precedenti erano stati raccolti ulteriori 1500 Euro. Tali fondi sono destinati al restauro del quadro della “Madonna in trono” di Jacopo da Montagnana.

Maratona di Padova
Anche quest’anno la tradizionale Maratona di Padova passa per la zona termale. Rispetto agli anni scorsi, è però cambiato il percorso.
Domenica 28 aprile sono chiuse al traffico, dalle 8.00 alle 10.30 circa, via Stadio (partenza della Mezza Maratona), via Santuario e via Monteortone.
Rimarrà chiusa dalle 9.00 alle 13.30 Via Appia Monterosso. (orari indicativi).

Mercatino di solidarietà
In relazione allo sviluppo del tema della solidarietà sviluppato nei gruppi, abbiamo pensato di aiutare i ragazzi ad organizzare un piccolo mercatino di giochi, libri, ecc. che avrà luogo presso il patronato di Monteortone sabato 30 marzo dopo I.C.
L’idea è che siano i ragazzi a decidere di privarsi di qualcosa di loro affinché venga venduto e il ricavato utilizzato per solidarietà a persone bisognose del nostro vicariato attraverso la Caritas parrocchiale.Il frutto del mercatino verrà portato in offertorio durante la celebrazione della messa di domenica 31/3.
Vi chiediamo:
– di sensibilizzare i ragazzi allo scopo ultimo;
– di aiutarli a raccogliere gli oggetti e a partecipare al mercatino;
– di pubblicizzare tra amici e parenti l’iniziativa.
Grazie.

Ora Legale
Con l’ora legale che inizia domenica 31 marzo, cambia l’orario delle S. Messe prefestive nella parrocchia di Tramonte.


Pellegrinaggio di Montegrotto
Anche quest’anno, in occasione del pellegrinaggio di Montegrotto di giovedì 25 aprile, verrà abbellita la via con le calle. Chi volesse acquistare una composizione floreale si rivolga a Beniamino Furlan (tel. 333 8610613).
Il ricavato sarà devoluto al Centro Aiuto alla Vita di Abano Terme.

Le origini del santuario di Monteortone attraverso le fonti e i documenti antichi
Giovedì 28 marzo, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Civica di Abano, il prof. don Giulio Osto, della Facoltà Teologica del Triveneto, presenterà il libro di Enzo Ramazzina “Le origini del santuario di Monteortone attraverso le fonti e i documenti antichi”.
La pubblicazione è disponibile nel negozietto dei “souvenirs” accanto al santuario e il ricavato delle vendite andrà a favore delle opere parrocchiali.È in vendita, presso il negozietto dei souvenirs, il libro “Le origini del santuario di Monteortone attraverso le fonti e i documenti antichi” (pagine 276 e foto a colori).
L’autore Enzo Ramazzina, dopo aver scavato tra le carte di alcuni archivi e sfogliato nelle biblioteche un certo numero di libri antichi, ha inteso rispondere, con dovizia di particolari, ad alcuni importanti quesiti. Per esempio, quali furono i primi storici che si occuparono dei fatti miracolosi di Monteortone nel 1428?
Quando venne scritto e cosa racconta il documento appeso ad una parte del sacello, dietro l’altar maggiore? Chi era e cosa fece di tanto importante fra Simone da Camerino, da meritarsi una tomba centrale ai piedi del presbiterio?
Chi erano i papi che protessero i monaci della nuova comunità, e perché sancirono l’istituzione a Monteortone di una congregazione agostiniana autonoma, sganciata dal ceppo originario?
Quanti e quali miracoli avvennero, per intercessione della Madonna della Salute, dal giorno dell’apparizione in poi? Cosa scrisse “veramente” lo storico mons. Tomasino (secolo XVII) sulle origini e la storia del nostro santuario?
Si ricorda che il ricavato delle vendite sarà riservato alle opere della parrocchia.

LITURGIA NOVITA’: MODIFICHE alle PREGHIERE del ‘PADRE NOSTRO’ e del ‘GLORIA A DIO’
Con l’approvazione dei vescovi riuniti a Roma possiamo incominciare a pregare la preghiera del ‘Padre nostro’ con: “NON ABBANDONARCI ALLA TENTAZIONE” e non più “non ci indurre in tentazione”. Mentre nell’Inno delle domeniche e delle feste “Gloria a Dio” ora si prega: “PACE IN TERRA AGLI UOMINI AMATI DAL SIGNORE” e non più “pace in terra agli uomini di buona volontà”.
Ma inizieremo con l’abituarci con il ‘nuovo’ Padre nostro e poi prossimamente con il Gloria a Dio.