Per i gruppi organizzati che desiderano visitare il Santuario di Monteortone, è gradita la prenotazione (sig. Luciano 368 7761617; o mail webmaster@monteortone.it; oppure compilando il modulo che trovate nella sezione CONTATTI).
In tale modo, al vostro arrivo, troverete un volontario che vi accompagnerà nella visita al Santuario

 Download dell’ultimo numero del bollettino :
premi qui
Vuoi ricevere il Bollettino dell’Unità Pastorale direttamente via mail ?

Bollettino n. 10 del 03/10/2021 – valido fino al 31/10/2021

MESE MISSIONARIO “TESTIMONI E PROFETI”
DOMENICA 24 ottobre: GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

Dal Concilio Vaticano II (1962-1965) in poi si è venuta formando nella Chiesa una nuova e più forte coscienza missionaria. “Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato” (At 4,20). Essa ha generato il desiderio di vivere la vocazione battesimale-missionaria. Si è fatta strada l’esigenza di un “tempo forte” dedicato alla missione universale della Chiesa per tutto il popolo di Dio. La vera promozione umana si realizza grazie ai valori evangelici incarnati!
Ogni domenica di ottobre nelle Messe sarà curata la preghiera e la sensibilizzazione missionaria

Appuntamenti:

Lunedì 18 ottobre 2021 alle ore 21 presso il Duomo di Montegrotto Terme Testimonianza Missionaria con la presenza di Cristian Carlassare vescovo eletto di Rumbek Sud Sudan e Mario Pellegrino missionario in Sud Sudan

Venerdì 22 ottobre 2021 Veglia di Preghiera Missionaria in Cattedrale di Padova alle ore 21.00 col Vescovo + Claudio.

Domenica 24 ottobre 2021 Celebrazione in tutte le parrocchie della GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE – Davanti al Santuario ci sarà un’esposizione frutto dell’artigianato del RUANDA e non mancherà la nostra OFFERTA missionaria per chi si trova in situazioni aggravate anche dal diffondersi della malefica PANDEMIA.

Papa Francesco nel suo messaggio per la GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE scrive: «La Santissima Trinità è all’origine di ogni missione e con l’Incarnazione, Passione Morte e Risurrezione del Figlio ci mostra fino a che punto ama la nostra umanità e fa proprie le nostre gioie e le nostre sofferenze, i nostri desideri e le nostre angosce. «La comunità ecclesiale mostra la sua bellezza ogni volta che ricorda con gratitudine che il Signore ci ha amati per primo. La predilezione amorosa del Signore ci sorprende, e fa fiorire nel nostro cuore il miracolo della gratuità, del dono gratuito di sé.
E’ urgente la missione della compassione capace di incontro, di cura e di promozione. C’è bisogno urgente di missionari di speranza che, unti dal Signore, siano capaci di ricordare profeticamente che nessuno si salva da solo».
Oggi, Cristo Gesù ha bisogno di cuori che siano capaci di vivere la vocazione come una vera storia d’amore, che li faccia andare alle periferie del mondo.  Ed è una chiamata che Egli rivolge a tutti. Ricordando che ci sono periferie che si trovano vicino a noi, nel centro di una città, o nella propria famiglia. C’è anche un aspetto dell’apertura universale dell’amore che non è geografico bensì esistenziale.
Che il Suo amore di compassione risvegli anche il nostro cuore e ci renda tutti discepoli missionari vicino e lontano. La Vergine Maria, la prima discepola missionaria, faccia crescere in tutti i battezzati il desiderio di essere sale e luce della terra.

d.Danilo e Laici Impegno Missionario U.P.