Per i gruppi organizzati che desiderano visitare il Santuario di Monteortone, è gradita la prenotazione (sig. Luciano 368 7761617; o mail webmaster@monteortone.it; oppure compilando il modulo che trovate nella sezione CONTATTI).
In tale modo, al vostro arrivo, troverete un volontario che vi accompagnerà nella visita al Santuario

 Download dell’ultimo numero del bollettino :
premi qui
Vuoi ricevere il Bollettino dell’Unità Pastorale direttamente via mail ?

Bollettino n. 13 del 19/12/2021 – valido fino al 16/01/2022

BUON COMPLEANNO, CARO GESU’ DI NAZARET !!

“Non lasciamoci “depredare” dal consumismo: l’importante è Cristo che viene a dirci dove sta la vera gioia, malgrado i tanti problemi che vorrebbero sequestrarci il Santo Natale” (Papa Francesco).
Gesù bambino ti riempia dei suoi doni divini; ti faccia assaporare le gioie dei pastori e degli angeli e ti ravvivi con il fuoco di quell’Amore per il quale si fece il più piccolo fra noi; e ti faccia giungere fede, salute, amabilità, semplicità, amore. (S. Padre Pio).
Il Natale è l’incontro, il grande storico incontro, lo storico incontro, il decisivo incontro di Dio con l’umanità. Il Nostro sguardo, che si è disteso sopra il panorama dei Popoli, non può non fermarsi ancora sopra un altro supremo bisogno dell’umanità: la pace! Ce ne suggerisce il ricordo la stessa festività del Natale che, come tutti sappiamo, a noi si presenta come un messaggio di calato dal cielo sulla terra per tutti gli uomini di buona volontà (S. Paolo VI).
Tanti Auguri di un Santo Natale nella liturgia e nella carità solidale! Ogni volta che ti senti solo ricorda che Cristo non si è dimenticato di Te ed è sempre con te, soprattutto in questi giorni speciali. Che la luce della speranza, accesa da Gesù nel giorno della Sua Santa Nascita, non smetta mai di riscaldare il tuo cuore. Sappi che non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare (S. Madre Teresa di Calcutta)
A Natale, tutti mangiamo il panettone, ma solo i Credenti sanno perché lo mangiano. Non è che il loro panettone sia necessariamente più buono di quello dei non-Credenti: è semplicemente più ragionevole (card Giacomo Biffi).
Vogliamo che il Natale sia buono davvero? Diamogli il suo autentico valore spirituale. Rendiamolo concretamente affettuoso e così sarà buono. Sappiate essere più generosi con i poveri, i sofferenti, i disoccupati, le missioni, gli emarginati. Solo così avrete un Natale autentico, un Natale rigenerante, un Natale felice, e un nuovo Anno benedetto.
(Papa Giovanni Paolo I).
È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza. È Natale ogni volta che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri e fare Chiesa (S. Madre Teresa di Calcutta).
Ecco, vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un Salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia (Vangelo secondo Luca 2,10-12).
Auguri affettuosi a tutti! Arrivederci alle celebrazioni natalizie nelle nostre tre chiese!

Don Danilo Z. – Sacerdoti – Consacrati – Suore – Laici responsabili