Bollettino Parrocchiale

Per i gruppi organizzati che desiderano visitare il Santuario di Monteortone, è gradita la prenotazione (sig. Luciano 368 7761617; o mail webmaster@monteortone.it; oppure compilando il modulo che trovate nella sezione CONTATTI).
In tale modo, al vostro arrivo, troverete un volontario che vi accompagnerà nella visita al Santuario

 Download dell’ultimo numero del bollettino :
premi qui
Vuoi ricevere il Bollettino dell’Unità Pastorale direttamente via mail ?

Bollettino n. 10 del 07/07/2019 – valido fino al 04/08/2019

Dodici consigli del Papa

Essere cristiano non è facile, Vediamo quali sono le indicazioni che suggerisce papa Francesco:
il coraggio
«Non arrendersi mai, perché quello che Gesù ha pensato per il vostro cammino è tutto da costruire insieme».
le lacrime
«Chi non sa piangere non è un buon cristiano. Chiedo che ciascuno si domandi: ho imparato a piangere? Ho imparato a piangere quando vedo un bambino che ha fame, drogato, senza casa, abusato, usato come schiavo
il mondo
«Il posto del cristiano è il mondo per annunciare la Parola di Gesù, per dire che siamo salvati, che Lui è venuto per darci la grazia, per portarci tutti con Lui davanti al Padre».
la gioia
«Il cristiano non è mai triste, ma testimonia sempre la gioia di Cristo».
la comunità
«Amare la Chiesa, volere bene ai sacerdoti, mettersi al servizio della comunità perché la Chiesa non è soltanto i sacerdoti, i vescovi, ma è tutta la comunità. Donare tempo, energie, qualità e capacità personali alle parrocchie, e così testimoniare che la ricchezza di ognuno è un dono di Dio tutto da condividere».
lo sguardo
«Il cristiano ha piedi per terra e sguardo in Cielo».
La memoria
«Per essere un buon cristiano è necessario sempre avere la memoria del primo incontro con Gesù o dei successivi incontri».
la preghiera
«La preghiera è parlare con Gesù, l’amico più grande che non abbandona mai, confidare a Lui le vostre gioie e i vostri dispiaceri. Correre da Lui ogni volta che sbagliate e fate qualcosa di male, nella certezza che Lui vi perdona. E parlare a tutti di Gesù, del suo amore, della sua misericordia, della sua tenerezza».
non lamentarsi
«Un cristiano che continuamente si lamenta tralascia di essere un buon cristiano: è il signore o la signora lamentela, no? Il silenzio nel sopportare, il silenzio nella pazienza».
i Poveri
«Interessarsi alle necessità dei più poveri, dei più sofferenti e dei più soli perché chi ha scelto di voler bene a Gesù non può non amare il prossimo».
la pace
«Essere apostoli di pace e di serenità perché è bello volersi bene, e le incomprensioni si possono superare. Stando uniti a Gesù tutto è possibile».
la parola di Dio
«Ascoltare la Parola di Dio e metterla in pratica. Questa è la vita cristiana, niente di più. Semplice, semplice. Forse noi l’abbiamo fatta un po’ difficile, con tante spiegazioni che nessuno capisce, ma la vita cristiana è così: ascoltare la Parola di Dio e praticarla. Per farlo bisogna seguire i comandamenti e le beatitudini. Contando sempre sull’aiuto di Gesù».

Brillantemente vissuta e superata la ‘Festa di Primavera” a Tramonte, e la “Festa dello sport’ a Monterosso, i gruppi degli infaticabili volontari si stanno preparando per il buon successo delle due feste patronali ormai all’orizzonte: a MONTEORTONE dal 8 al 15 agosto per la Festa dell’Assunta congiunta con ‘Sagra del sorriso’, e a MONTEROSSO nei giorni successivi per la Festa di San Bartolomeo congiunta con la ‘Sagra dei bigoli’.

Buona estate, buone ferie e buone Feste patronali.
Tutto è grazia!
d. Danilo Z. e C.