Bollettino Parrocchiale

Per i gruppi organizzati che desiderano visitare il Santuario di Monteortone, è gradita la prenotazione (sig. Luciano 368 7761617; o mail webmaster@monteortone.it; oppure compilando il modulo che trovate nella sezione CONTATTI).
In tale modo, al vostro arrivo, troverete un volontario che vi accompagnerà nella visita al Santuario

 Download dell’ultimo numero del bollettino :
premi qui
Vuoi ricevere il Bollettino dell’Unità Pastorale direttamente via mail ?

Bollettino n. 1 del 19/01/2020 – valido fino al 09/02/2020

18-25 GENNAIO: SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI

Più di cento anni fa, Paul Wattson, un Pastore episcopaliano (anglicano degli Stati Uniti), introdusse un Ottavario di preghiera per l’unità dei cristiani, celebrato per la prima volta nel 1908. Oggi la cooperazione fra chiese, parrocchie, e comunità anglicane, protestanti, ortodosse e cattoliche è cresciuta nel preparare e celebrare la Settimana di preghiera. Come ogni anno sono disponibili dei sussidi per valorizzare le Messe dell’ottavario e altre Veglie e incontri di preghiera.
“Ci trattarono con gentilezza” è il tema della Settimana di quest’anno e si riferisce a un testo biblico tratto dagli Atti degli apostoli (cap. 28,2). Narra del naufragio dell’apostolo Paolo e dei suoi compagni di viaggio nell’isola di Malta e di come furono accolti e curati in modo ospitale dalla popolazione locale. Gli stessi luoghi menzionati nel testo biblico si ritrovano nei racconti dei rifugiati di oggi. Per costruire l’unità tra i cristiani è necessaria una maggior generosità verso coloro che si trovano nel bisogno, anche se di altre religioni o cristiani ortodossi, valdesi, protestanti, anglicani…
Il Papa istituisce la ‘Domenica della Parola di Dio” – DOMENICA 26 GENNAIO 2020 Un’occasione per sottolineare la centralità della Sacra Scrittura nella vita della Chiesa. Un appuntamento dal valore ecumenico. Con la Lettera apostolica “Aperuit illis” il Papa ha istituito la ‘Domenica della Parola di Dio’. Il titolo prende le mosse da un versetto del Vangelo di san Luca: “Aprì loro la mente per comprendere le Scritture” (Lc 24,45).
Si dirà che in ogni celebrazione domenicale ascoltiamo la Parola… Tuttavia è nelle intenzioni del Papa dedicarvi un momento apposito, magari accompagnato da gesti particolarmente significativi, vuol essere l’occasione per evidenziare la centralità della Scrittura nella vita del cristiano e della Chiesa. Inoltre collocandosi nel mese di gennaio contrassegnato dalla Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei e dalla Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, assume anche una valenza ecumenica.
Ma la Domenica della Parola di Dio, vuole invitare chi le frequenta poco a leggere e pregare di più le Sacre Scritture, sottolinea la necessità di trasformare la conoscenza in vita, chiama i sacerdoti a farne risaltare la ricchezza nelle omelie. Diceva san Gerolamo: “L’ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo”.

“APRITE LE PORTE ALLA VITA”
Domenica 2 febbraio 2020
42° GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA

È L’OCCASIONE PER DAR LUCE AL DESIDERIO DI VITA BUONA E SENSATA che si genera negli uomini e nelle donne di questo tempo. Non tutti fanno l’esperienza di essere accolti da coloro che li hanno generati: numerose sono le forme di disprezzo della vita dall’alba al tramonto: aborto, abbandoni, maltrattamenti e di abusi”. Questa catena di rifiuto con l’apporto di tutti noi e con la forza della Grazia può essere interrotta e trasformata in un’azione di cura, capace di custodire ogni vita dal concepimento al suo naturale termine. «Infatti, proprio per essere stato messo alla prova e avere sofferto personalmente, Gesù è in grado di venire in aiuto a quelli che subiscono la prova» (cf Eb 2,18). Lui, che è stato in agonia sulla croce e che è Risorto, può darci il coraggio di non cedere a scorciatoie dinanzi all’umanità fragile e agli stati di malattia terminale.

NELLE PROVE DELLA VITA NON SIAMO SOLI! Così, attraverso le belle famiglie che colorano di gioia i nostri paesi e le nostre città, «lo stile della fraternità si irradia come una promessa sull’intera società» (AL 194). Infatti, “non è possibile vivere se non riconoscendoci affidati gli uni agli altri. Il frutto del Vangelo è la fraternità”. Vi invitiamo quindi a cogliere questa occasione per diffondere semi di speranza e di nuova operosità, Osiamo sperare che la Giornata per la vita divenga sempre più un’occasione per promuovere la “cultura della vita”, ed essere “buoni samaritani” sia sul piano delle idee-mentalità e sia là dove concretamente la vita va soccorsa in tanti fratelli e sorelle in difficoltà.
“XI^ VEGLIA VICARIALE DI PREGHIERA PER LA VITA” Venerdì 31 gennaio ore 21.00, presso la Chiesa del Sacro Cuore in Abano Terme –

MONTEORTONE: DOMENICA 2 febbraio S.MESSA ore 11.15: sono convocati i genitori e bambini battezzati nell’anno 2019. Un messaggio per loro, un dono e il buffet presso la Casa del Pellegrino completerà il festoso incontro.

Tanti appuntamenti per una “Chiesa viva”!
Arrivederci. D.Danilo Z. e C.